domenica 15 maggio 2016

Monastero di Ostrog & Storie di miracoli, Montenegro

Source: 
http://www.visit-montenegro.com/
https://sacredsites.com/europe/montenegro/ostrog_monastery.html



Monastero di Ostrog, il più importante luogo di pellegrinaggio cristiano ortodosso in Montenegro, si trova vicino al villaggio di Bogetici, a circa 25 miglia nord-ovest della capitale Podgorica. Il monastero si trova su una grotta quasi verticale, in alto, la grande roccia di Ostroska Greda.

Il monastero fu fondato da, ed è dedicata a San Basilio (1610-1671). Il monastero è dotato di due piccole chiese, una superiore e una inferiore. La chiesa superiore, è stata costruita in una grotta e decorata con pitture murali nel 1665, ed è dedicato alla Santa Croce. La chiesa inferiore risale al 18° secolo ed è dedicata alla Presentazione della Vergine Maria (Vavedenje della Madonna). Il corpo di San Basilio, che si crede di avere i poteri di guarigione miracolosi, è custodito in un reliquiario  nella Chiesa Inferiore. 
Ogni anno più di un centinaio di migliaia di pellegrini provenienti da tutto il mondo visitano il monastero. 
La Chiesa Ortodossa, che segue il calendario giuliano, celebra la Presentazione della Vergine Maria come una delle sue dodici grandi feste, il 21 novembre.
La Chiesa romana, secondo il calendario gregoriano, celebra questa festa il 4 dicembre. L'anniversario della morte di San Basilio si celebra il 29 aprile secondo il calendario giuliano, o 12 maggio secondo il calendario gregoriano.

Gli affreschi della chiesa sono molto ben conservati considerando il tempo dalla loro creazione. Il contenuto degli affreschi è tipico per affreschi dei tempi, inoltre, in luoghi dove il muro era eccezionalmente ornamenti floreali irregolari dove verniciato. Un certo numero di essi raffigurano la risurrezione di Cristo, il battesimo di Lazar, e l'ingresso di Cristo in Gerusalemme. Nella terza zona sono affreschi che raffigurano grandi feste Christen - Natale e Pasqua. Ci sono anche icone raffigurano anche quattro figure cristiane: Aronne, Mosè, Samuele e Geremia.


Le voci degli affreschi sono comuni per tutte le piccole chiese del XVI e XVII secolo. Solo l'irregolare del muro della chiesa ha creato alcune modifiche inusuali alla solita maestria. Alcuni elementi sono disegnati in modo più piccoli che doveva  essere più precisi del solito per mantenere il tema previsto dell'affresco. La Santa Croce è stata dipinta per due volte nella piccola chiesa lungo il lato della porta con inciso con crittogrammi. L'artista principale stesso era Radul ma la padronanza delle croci è stata dipinta dall'artista Jovan, il più famoso pittore serbo dell'era post bizantina. Gli altri affreschi a parete sono le opere del rinomato artista del XVII secolo, Radul.




Tra montenegrini ci sono innumerevoli storie di effetti miracolosi delle reliquie di San Basilio. Una delle storie più intriganti tra questi è la storia del senatore americano William Bill Bar. Sua moglie Dojna Galic Bar, fisiatra americana, una donna di origine montenegrina, ha recentemente pubblicato un libro chiamato "Piccione Blu", in cui ha documentato della visita di suo marito al Monastero. Il senatore repubblicano dell'Illinois è sopravvissuto a un attentato nel 1970. È stato ferito e i medici non erano in grado di salvare la gamba. Il dolore ricorrente ha causato una sofferenza per lui, ma i medici non erano in grado di alleviare sia il dolore o che la febbre continua e altre condizioni mediche concomitanti. Secondo il senatore che aveva fatto un strano sogno, in una notte, in cui ha visitato una piccola chiesa bianca in una grotta sulla montagna. In una notte di sogno ricorrente dopo notte, un vecchio dai capelli grigi che parlava in una lingua che non capiva, lo accompagnò attraverso le camere della chiesa. Disse a sua moglie del sogno che aveva fatto, ma né lui né lei afferrò il suo significato. Mentre era alla ricerca di una cura che potrebbe aiutarlo ad alleviare il suo dolore, il senatore per puro caso ha incontrato il Produttore di protesi e che era dalla Jugoslavia di origine. 
....Durante la visita nel suo ufficio ho notato dell'immagine di una piccola chiesa bianca e di San Basilio sulla parete. Da questo uomo ho sentito storie di Ostrog e deciso di visitare il monastero... Egli partì per un viaggio nel 1980 insieme ad un gruppo di altri pazienti che hanno perso gli arti. Nei giorni precedenti del ​​viaggio il senatore a digiuno ha imparato una preghiera in lingua serba. Durante il suo soggiorno in Montenegro, visitando il Monastero superiore è stato attratto dal luogo in un modo particolare. Giorno dopo giorno i dolori diminuiscono quando si inginocchiava davanti alle spoglie di San Basilio, e pregando quella preghiera che aveva imparato a memoria in lingua serba.
Tornò a casa dal suo viaggio senza sentire alcun dolore e con la fede nel suo cuore e nell'anima, e con alcune foto per dare ai suoi amici più stretti.

E dicono che ci sono tante altre storie raccontate ...

Il monastero è uno dei santuari più visitati nei Balcani e i credenti provengono da tutto il mondo.

Nessun commento: